Canale di Tenno

Canale di Tenno è un piccolo borgo medievale, tra i più caratteristici d’Italia. Sorge vicino al Castello e al Lago di Tenno

Canale di Tenno è un piccolo borgo di origine medievale e sorge a pochi chilometri da uno dei laghi più belli del Trentino: il lago di Tenno. Un agglomerato abbarbicato sulla montagna che risale al 1211 e che ha mantenuto intatta la sua struttura originale.

Un minuscolo gruppo di case dalla tipica architettura montana fatta di vicoli che si rincorrono, sottopassi, volte a botte, case con ballatoio che durante le festività natalizie, si animano e trasformano il borgo in un unico mercatino di Natale. In ogni angolo spuntano negozi artigianali che mettono in mostra i loro manufatti, si entra nel cuore degli edifici per assaporare i prodotti del territorio, per trovare i souvenir tipici fatti a mano da abili maestri.

Canale di Tenno, scorcio - Turista a due passi da casa
Canale di Tenno, scorcio – Turista a due passi da casa

Contenuto dell’articolo

  1. Consigli di Viaggio
  2. Canale di Tenno il borgo
  3. Il Lago di Tenno
  4. Il castello di Tenno
  5. Cinque motivi per visitare Castello di Tenno
  6. Come arrivo a Canale di Tenno
  7. Audioguida

Consigli di Viaggio

La regola basilare per visitare Canale di Tenno è quella di avere con sé la reflex. Ogni angolo, ogni scorcio, ogni respiro, meritano uno scatto. Questa località è stupenda da visitare d’estate, magari prima di scendere al lago di Tenno ed eccezionale durante il periodo delle festività di Natale, quando l’intero borgo si trasforma in uno tra i più bei mercatini del Trentino. Si sale sin qui per respirare l’aria medievale. Il villaggio ha mantenuto inalterata la sua architettura. Questo luogo negli anni sessanta del secolo scorso è stato il “buen ritiro” di diversi pittori che hanno scelto di soggiornare alla “Casa degli Artisti”. Insomma, il luogo ideale per rigenerarsi e, perché no, base di partenza per le diverse escursioni in montagna che offre la zona. Canale di Tenno merita una visita anche per assaporare la tipica cucina locale. Non si può lasciare il borgo senza aver assaggiato la tradizionale carne salada e fasoi, un piatto tipico di questa zona.

Canale di Tenno, vista sul lago di Garda – Turista a due passi da casa

Canale di Tenno, il borgo

Visto da sotto, il borgo di Canale, uno dei più caratteristici d’Italia, sembra un presepe. Case costruite una accanto all’altra. Si sale nel cuore del borgo a piedi lasciando l’auto in uno dei parcheggi a valle dell’abitato, quindi si entra da uno degli accessi e si resta incantati dalla bellezza delle costruzioni, ma soprattutto dal fatto che qui il tempo sembra essersi fermato. Soprattutto d’estate quando qui si svolge il “Rustico Medioevo” un appuntamento dove con giochi e spettacoli di strada torna a rivivere l’atmosfera medievale.

L’impianto urbanistico di Canale è rimasto intatto nei secoli. Le strade convergono nella piccola piazza, lungo tutte le vie ecco le caratteristiche case in pietra e legno, alcune decorate con affreschi sacri. Diverse le abitazioni con i caratteristici ballatoi in legno, dai quali per buona parte dell’anno sono esposti coloratissimi fiori.

Il lago di Tenno

Alla visita di Canale di Tenno si può abbinare quella dell’omonimo lago che sorge a 570 metri d’altitudine. Conosciuto per le sue acque turchesi, questo specchio d’acqua si è formato dopo una frana. D’estate è un luogo frequentatissimo. Ideale per un picnic e, perché no, per un rinfrescante bagno. Ma solo nella zona Sud, quando il livello delle acque si abbassa e si forma un piccolo isolotto. Un sentiero di circa due chilometri permette di girare attorno al lago. Da questo punto partono anche altri sentieri verso i monti circostanti. Le aree di parcheggio vicino al lago sono tutte a pagamento.

Il Castello di Tenno

Castello di Tenno - Turista a due passi da casa
Castello di Tenno – Turista a due passi da casa

Prima di arrivare a Canale, merita una sosta il borgo di Frapporta, il cui castello si erge su uno sperone di roccia. Purtroppo non visitabile. Ci si deve accontentare di passeggiare ammirando dal basso verso l’alto. La sua costruzione risale alla fine del XII secolo e la sua vita è sempre stata al centro di battaglie e assedi, soprattutto tra il Trecento e il Quattrocento. Sorto in una zona strategica lungo la strada che dal lago di Garda conduce alle Valli Giudicarie, fa parte di un borgo fortificato, molto raro in trentino. Solo Arco e Riva possono definirsi borghi fortificati. Costituito da diverse cerchie murarie, la prima era quella che anticamente cingeva il borgo sorto a ridosso del castello. Un’ulteriore cortina circonda il maniero che sorge sullo sperone di roccia. Della cortina originaria resta l’imponente lato Est. Si tratta di mura molto alte e poderose, sulla cui cima ecco una merlatura guelfa. Queste mura erano munite di camminamento di ronda. Purtroppo il mastio, è crollato parzialmente nel 1920 per i danni subiti durante la Prima Guerra Mondiale. Nella seconda cerchia di mura si sono conservati il palazzo baronale e le strutture residenziali.

Castello di Tenno – Turista a due passi da casa

Si entra nel borgo dopo aver varcato la porta a ogiva di origine medievale. Lungo la cinta muraria sono sorte diverse abitazioni. Il castello è stato per decenni la residenza del luogotenente vescovile. Sul lato opposto del maniero, ecco la chiesetta di San Lorenzo risalente al XII secolo e di probabile costruzione carolingia. È una delle più importanti espressioni dell’arte romanica di tutto il Trentino. All’interno si trovano alcuni dipinti, espressione della pittura trentina e un Giudizio Universale risalente al 1384.

Canale di Tenno, ballatoio - Turista a due passi da casa
Canale di Tenno, ballatoio – Turista a due passi da casa

Cinque motivi per visitare Canale di Tenno

  • Per la bellezza di questo borgo medievale.
  • Perché è uno dei luoghi più suggestivi del Trentino.
  • Per scattare meravigliose fotografie.
  • Per vivere il relax della montagna.
  • Per ammirare lo stupendo laghetto artificiale.

Come arrivo a Canale di Tenno

Canale di Tenno è raggiungibile solo in auto. Da Riva del Garda si segue la SS421 in direzione della cascata del Varone, che si supera e si prosegue fino a raggiungere Tenno. La strada presenta diversi tornanti. Superata Tenno, si prosegue fino ad arrivare a destinazione. Il consiglio è di lasciare l’auto in uno dei parcheggi sotto il borgo e continuare a piedi seguendo il comodo sentiero.

RIPRODUZIONE RISERVATA