Eraclea Minoa, spiaggia - Turista a due passi da casa

Sulle tracce dell’antica Eraclea Minoa

Eraclea Minoa è una località della Sicilia Sudoccidentale, oggi centro balneare in provincia di Agrigento, mentre un tempo qui sorgeva un’antica città di origine greca quindi divenuta possedimento romano.

Eraclea Minoa, abitato greco - Turista a due passi da casa
Eraclea Minoa, abitato greco – Turista a due passi da casa

I resti di questo antico luogo si possono visitare nell’area archeologica di Cattolica Eraclea, nella zona di Capo Bianco, un promontorio che si protende verso il mare, all’interno della Riserva Naturale Foce del Fiume Platani.

Gli scavi

Il parco archeologico venne creato durante le prime campagne di scavi attorno al 1950. In quel periodo venne riportato alla luce l’imponente Teatro e furono individuate diverse abitazioni risalenti all’epoca romana.

Eraclea Minoa, la zona del teatro durante i restauri - Turista a due passi da casa
Eraclea Minoa, la zona del teatro durante i restauri – Turista a due passi da casa

Le mura

Ubicata in un luogo protetto, la città di Eraclea Minoa era racchiusa da possenti mura lunghe circa tre chilometri. Realizzate in epoche diverse, le prime risalirebbero al periodo tra il 320 e il 313 a.C. ed erano intervallate da torri, porte e postierle. In seguito le mura vennero allungate e fortificate. Il muro orientale, invece fu costruito in una terza fase e disponeva di due porte: una nei pressi del teatro e l’altra più a sud.

La città

L’abitato aveva una sistemazione urbanistica a terrazze attraversate da strade parallele. Le case individuate risalgono al I secolo a.C. ed erano costruite con pietre e mattoni. Successivamente furono sovrapposte le case del III e II secolo a.C.

Le costruzioni della prima fase urbanistica avevano pianta regolare. Erano ad un solo piano, con accesso dalla strada. Erano dotate di cortile centrale scoperto, circondato da otto ambienti.

Eraclea Minoa, zona delle abitazioni - Turista a due passi da casa
Eraclea Minoa, zona delle abitazioni – Turista a due passi da casa

Si accedeva dalla strada tramite un corridoio anche alle abitazioni costruite nella seconda fase. Le case avevano sei vani e un settimo adibito a bottega. A differenza delle abitazioni della prima fase, queste case erano a due piani. Quello superiore era destinato a dimora del proprietario, mentre quello inferiore comprendeva i vani di servizio e i magazzini.

Contattaci

Il teatro

Il pezzo più pregiato di questa area è sicuramente il teatro di Eraclea Minoa che affonda le origini in quella che era l’antica città greca fondata, secondo Erodoto, dai Selinuntini, denominata in origine Minoa. La costruzione risale al V secolo a.C. Posto in cima alla collina è stato in parte ricavato scavando nella roccia di tufo. Ha un diametro di 33 metri con la cavea semicircolare rivolta verso il mare. Il teatro è diviso in nove settori da otto scalette e dieci ordini di sedili.

Eraclea Minoa, il teatro - Turista a due passi da casa
Eraclea Minoa, il teatro – Turista a due passi da casa

Sulla collina dove sorge il teatro furono scoperte anche le vestigia di un santuario ellenistico e localizzate due necropoli una arcaica e l’altra ellenistica entrambe di fine IV secolo a.C.

L’Antiquarium

Nell’Antiquarium si possono vedere interessanti reperti tra ceramiche, terrecotte, statue arcaiche, corredi funebri, che sono state recuperate tra l’abitato e la necropoli. Durante gli scavi e stata rinvenuta anche una testa femminile risalente al IV secolo a.C. Infine, reperti e frammenti di ceramiche iberiche del periodo neo-eneolitico provenienti dalle abitazioni della città arcaica ed ellenistica.

This content is also available in ENGLISH

La spiaggia

Eraclea Minoa, la spiaggia - Turista a due passi da casa
Eraclea Minoa, la spiaggia – Turista a due passi da casa

Dopo la visita all’area archeologica di Eraclea Minoa c’è il tempo per passare qualche ora nella splendida spiaggia sottostante. Non è tra le più conosciute della provincia di Agrigento, ma è sicuramente tra le più suggestive. Formata da sabbia chiara, finissima e dorata è caratterizzata dalla presenza di dune forgiate dal vento che la separano dalla pineta, una lunghissima striscia verde che costeggia il mare ed è considerata un modello di forestazione mediterranea, comprendente diversi tipi di piante, tra cui pino domestico, eucalipto ed acacie.

Cinque motivi per visitare Eraclea Minoa

  • Per scoprire un sito archeologico che ci riporta al periodo greco e romano
  • Per lo spettacolare paesaggio che si ammira dal teatro
  • Per scoprire il promontorio di Capo Bianco
  • Per scoprire una tra le spiagge più belle e meno note della Sicilia
  • Perché è una località che non può mancare nel tour della Sicilia Occidentale

Audioguida


Come arrivo a Eraclea Minoa

Eraclea Minoa si raggiunge da Agrigento seguendo la Strada statale 115. Superato il bivio per Montallegro, si svolta a destra seguendo la segnaletica.


RIPRODUZIONE RISERVATA